ActivCinema Presenta Dennis Hopper, Easy rider
di Gianfranco Massetti 
 
Dennis Hopper, Easy rider

1

2

3

4

5

Ripreso il viaggio, la mattina seguente si fermano al bar di un piccolo villaggio rurale, dove la loro presenza attira subito l’attenzione degli avventori. Alcune ragazze, attratte dalle motociclette e dal fascino dei tre avventurieri, vorrebbe fare la loro conoscenza. Al contrario, un gruppo di benpensanti comincia a fare ad alta voce delle pesanti battute sul loro aspetto, così che, dopo avere atteso inutilmente di poter ordinare qualcosa, i tre amici sono costretti a lasciare il locale.

A sera, davanti al fuoco del loro accampamento, Billy e George si mettono a discutere. Secondo George, l’America, un tempo, era proprio un bel paese, ma poi qualcosa è andato storto. Billy non è d’accordo: la gente ha paura di quelli come loro e pensa che quelli come loro hanno bisogno di tagliarsi i capelli. Ma George gli replica che non è così. La gente ha paura, ma non a causa del loro aspetto. Ha paura di ciò che rappresentano. Ha paura della libertà. Perché ciò che loro rappresentano è appunto questo: la libertà. Billy non capisce: cosa c’è di male nella libertà? Di male non c’è nulla, secondo George c’è solo questo: un conto è parlare di libertà come fanno tutti, e un altro è essere veramente liberi; sono due cose diverse. E’ difficile essere davvero liberi quando ogni giorno ti vendono e ti comprano al mercato… E, naturalmente, non devi dire a nessuno che non è libero, perché se ne avrebbe a male e per dimostrarti il contrario sarebbe capace di farti fuori. Così, la gente continua a parlare della famigerata libertà individuale, ma quando vede qualcuno che è veramente libero, allora, ha paura. A notte fonda, quando stanno dormendo nei loro sacchi a pelo, un gruppo di uomini li aggredisce, massacrandoli di botte con delle mazze da baseball. E, purtroppo, George muore.

Giunti al carnevale di New Orleans, Wyatt e Billy decidono di onorare la memoria di George, e perciò si recano nel locale di cui egli aveva gelosamente conservato l’indirizzo. Qui, dopo aver pagato per incontrarsi con due prostitute, si avviano assieme alle ragazze per le strade della città in festa. Giunti ad un cimitero della periferia, vi entrano e consumano la tavoletta di Lsd che era stata regalata a Wyatt…

Activitaly | InfoRoma | Servizi turistici | Svbvra | Eventi | ActivCinema | Chi siamo | Add url | e-mail

ActivCinema Roma - archeologia cinematografica