ActivCinema presenta Peter Weir
Gallipoli: gli anni spezzati (the broken years)
Peter Weir - Gallipoli: gli anni spezzati (the broken years)

Weir - Gallipoli: gli anni spezzatiWestern Australia, maggio 1915: a pochi giorni dallo svolgimento di una gara di corsa nella sua contea, il giovane Archy si allena sotto la guida dello zio, il quale vuole fare di lui un campione come il mitico Harry Lasalle.
Tuttavia, dopo avere appreso dai giornali che le truppe inglesi sono sbarcate a Gallipoli, in Turchia, il ragazzo vorrebbe arruolarsi nell’esercito per partecipare a una guerra che egli immagina come un’avventura cavalleresca.
Qualche giorno più tardi, Archy partecipa alla gara di corsa e vince, battendo per una manciata di secondi un altro giovane aspirante campione, Franck.
Dopo aver lasciato lo zio, Archy si avvia a raggiungere il più vicino centro di reclutamento militare, ma non essendo ancora maggiorenne viene respinto e si ritrova casualmente assieme a Franck, che è rimasto a corto di soldi e si lascia anche lui sedurre dall’idea della guerra. Saliti sopra un treno come clandestini, i due cercano di raggiungere il successivo centro di reclutamento, ma finiscono in mezzo a una distesa desertica ed arrivano a destinazione soltanto dopo alcuni giorni di cammino.

Presentate delle false generalità, Archy riesce ad arruolarsi nei cavalleggeri, mentre Franck è costretto a optare per la fanteria, in quanto non sa andare a cavallo. I due si ritrovano comunque in Egitto, e Franck riesce a farsi trasferire nel reparto dell’amico. Partiti per il fronte, a Gallipoli, Archy viene scelto come portaordini, ma chiede al proprio comandante di essere esonerato dall’incarico a favore dell’amico Franck.
Durante un’offensiva contro i turchi, un guasto alla linea telefonica interrompe le comunicazioni col comando dell’artiglieria. Franck viene allora inviato dai superiori a chiedere la revoca dell’ordine di attaccare le linee nemiche.
Malauguratamente, il comando dell’artiglieria riesce però a ripristinare il guasto della linea telefonica e a confermare l’ordine.
Quando Franck arriva con la revoca dell’assalto da parte del suo generale è già troppo tardi. I soldati sono usciti dalle trincee e vengono falciati dal fuoco nemico.
Archy è colpito al petto da una pallottola in piena corsa e muore.

Alla sua comparsa, nel 1985, il film di Weir è stato severamente liquidato come un film che indulge ad un pacifismo non privo di elementi retorici, misconoscendo il fatto che Gallipoli è, tuttavia, la puntuale ricostruzione storica di eventi bellici realmente accaduti.
Lo sbarco a Gallipoli delle truppe inglesi nella primavera del 1915 rappresentava un tentativo per sbloccare la situazione di stallo creatasi sul fronte occidentale e su quello russo, già a partire dai primi mesi di guerra. Si trattava di una brillante strategia sostenuta e portata avanti dall’allora Lord Ammiraglio Winston Churchill.

L’idea era quella di ricongiungere le truppe alleate attraverso l’apertura dei Dardanelli, stringendo in un completo accerchiamento gli Imperi centrali. Per fare questo era indispensabile effettuare uno sbarco sulla penisola di Gallipoli, controllata dall’esercito turco.


segue

 

Activitaly | InfoRoma | ArgiletumTour | Svbvra | Eventi | ActivCinema