Tutti gli eventi a Roma, musicali, artistici, mostre e rassegne con un comodo modulo di ricerca
 
   
 

MARIO SCHIFANO TUTTO
7 dicembre 2001 -31 marzo 2002
La Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea e la Fondazione Mario Schifano presentano la mostra Mario Schifano Tutto, un omaggio al grande artista scomparso nel 1998. L'idea germinale del progetto nasce da un appunto del giugno 1997 dello stesso artista che scriveva: "... Dovete realizzare una mostra di qualità, moderna e virtuale, con pochi quadri dentro stanze oscure e tante proiezioni. Proiettate immagini dovunque, anche sul pubblico, con i suoni, le mie parole, le musiche, la mia colonna sonora... ".
La mostra, a cura di Monica Schifano e Barbara Tosi con la direzione artistica di Gianni Mercurio prevede alcuni ambienti, frutto di una compresenza incrociata di opere, proiezioni di filmati e tecnologie interattive, accompagnate da un sottofondo di musiche, voci e rumori, provenienti dall'archivio privato dell'artista per una fruizione sensoriale più completa e suggestiva. La mostra è divisa in tre sezioni principali:
1. LO STUDIO E LA GALLERIA DEL COLORE
La sezione introduce lo spettatore in una sorta di ricostruzione suggestiva e tecnologica dello studio di Schifano attraverso un composito sistema di proiezioni. Visioni e fasci di luce colore evocano le immagini dello studio e i cromatismi cari all'artista, in una installazione a cura di Giancarlo Soldi.
2. I QUADRI PORTALI
Trenta opere circa si snodano lungo tre percorsi espositivi corrispondenti ai nuclei tematici della mostra, ognuno dei quali al termine del suo iter confluirà in una proiezione.
OPEN SESAME
In questa selezione si evidenzia l'esperienza dell'artificio pittorico. Se l'opera che apre il percorso Open Sesame, dichiara un azzeramento dell'immagine, in chiusura Fibre ottiche celebra, con il solo mezzo della pittura, la tecnologia che tanta parte ha avuto nella produzione di Schifano.
SPLENDIDO E ASTRATTO
Il percorso traccia una riflessione sulla visione, sulla rappresentazione, sulle modalità pittoriche, sui generi: tra questi "il paesaggio" e "la natura" occupano un posto preminente: la pittura al posto della sguardo.
MUSA AUSILIARIA
Attraverso Musa ausiliaria, una delle ultime opere di Schifano dedicate alla tecnologia come musa si accede al percorso compiuto dall'artista, che ha privilegiato la comunicazione usando i media e le sue icone, la televisione, la riproducibilità e la virtualità.
3. DOVE ABITANO I MIEI QUADRI
L'omaggio all'artista si conclude con un viaggio nelle case dei collezionisti in cui Schifano stesso amava immaginare i suoi quadri. Si potrà visitare virtualmente, attraverso dieci brevi filmati, diretti da Luca Ronchi, i luoghi dove "abitano" le opere di Schifano.
DAPPERTUTTO
Un filmato, una sintesi per immagini della mostra, sarà distribuito e fruito in vari luoghi della città (biblioteche, spazi culturali e sedi circoscrizionali), che funzioneranno da ripetitori attivi sul territorio.
DA TRE ANNI IN SU
La sezione didattica organizzerà visite guidate, laboratori rivolti agli studenti delle scuole dell'obbligo e percorsi domenicali a tema da svolgersi con l'ausilio di schede-gioco appositamente realizzate per l'esposizione.

Mario Schifano bio

Mario Schifano info mostra

Mario Schifano info
 
Mauro Rea, pittore, scultore
> il linguaggio della terra


 

"Klimt, Kokoschka, Schiele: dall'Art Noveau all'Espressionismo"
> Presentazione di Mauro Rea

>Scheda sulla mostra a cura di Isabella Pompei

Per visite guidate, per individuale e gruppi contattare Francesca Torri

 
 

 

 
 
Svbvra | Activitaly | Argiletum Tour | InfoRoma | Servizi turistici | Eventi | ActivCinema