SVBVRA , Roma

Civita di Bagnoregio

Activitaly, Roma
itinerari lazio, provincia di viterbo lazio

civita di bagnoregioItinerario: Civita di Bagnoregio

Un paese incantato in bilico tra sogno e realtà, lotta contro il tempo per sopravvivere su un monte di pietra friabile, forse tra gli esempi più impressionanti del lavoro implacabile della natura.
Per prenotazioni di gruppi rivolgersi a:
Argiletum Tour Operator, Roma


caprarola

Partiti da Roma e percorsa l’autostrada fino a Orvieto, raggiungiamo Civita di Bagnoregio, a mezza strada tra Orvieto e il lago di Bolsena.

Visiteremo prima l’antica Bagnorea, oggi Bagnoregio, patria di San Bonaventura, un tempo collegata a Civita da una lingua di terra, e che nonostante terremoti e devastazioni conserva ancora la chiesa romanico-gotica di Sant’Agostino, la cattedrale di San Nicola con campanile cinquecentesco e un interessante Palazzo Comunale.

Raggiungiamo il Belvedere dal quale si gode un suggestivo panorama della cosiddetta “città che muore”, un’isola sospesa collegata con il mondo da un piccolo ponte pedonale.

Nel pomeriggio raggiungeremo a piedi questo luogo suggestivo: attraversato il ponte-viadotto proseguiamo sulla strada acciottolata che sale sul fianco del colle e raggiungiamo la Porta del Cassero, la sola che rimane delle porte della città. Ci aggiriamo tra edifici medievali e rinascimentali abbandonati e in larga parte diroccati, tra cui spuntano, inaspettate, tracce di vita, con portoncini e finestre restaurati, cortiletti decorati da fiori e reperti archeologici della passata vita del paese. Ed eccoci nella silenziosa piazzetta di San Domenico, con la chiesa risalente all’XI secolo, che conserva al suo interno un crocifisso ligneo di scuola donatelliana, e il rinascimentale palazzo Marzocchi-Alemanni.

Il limite estremo del paese, dove arrivano i confini del borgo, è un luogo incantato che merita, da solo, una visita; l’occhio spazia intorno, e trova un paesaggio lunare, creato nei secoli dall’erosione delle acque: una specie di torciere altissimo, il Montione; una strada sospesa sull’abisso, detta i Ponticelli; un immenso cratere di argilla, perfettamente circolare; una serie di cuspidi e pinnacoli, detti “Duomo di Milano”, uno spettacolo da godersi al meglio con la fortunata coincidenza di un tramonto.



Per prenotazioni di gruppi rivolgersi a: Argiletum Tour Operator, Roma

Lingue disponibili: Italiano - Inglese - Francese - Spagnolo - Tedesco - Giapponese

Vedi anche: Bomarzo, Civita di Bagnoregio, Caprarola

 
 
Civita di Bagnoregio
 
bomarzo
 

Per prenotazioni di gruppi rivolgersi a: Argiletum Tour Operator, Roma